Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Come funziona

CibusGaiae è innanzitutto un viaggio. Un itinerario ideale tra i luoghi, dentro le storie e attraverso i sapori della Basilicata di ieri e di oggi, dedicato a quei viaggiatori appassionati di Sud, ma anche di tutto quanto ruota attorno al cibo e a quella filosofia del 'mangiare etico' in linea con le finalità sociali che Basilicata Culture si propone.

Attraverso il portale, è possibile scoprire alcuni di questi percorsi a cavallo tra gusto e tradizione, laddove l'enogastronomia si fa racconto e viceversa. A mo' di dispenser, CibusGaiae consente a ognuno di partire da una singola storia, un cibo o semplicemente un paese, e da lì dare vita al proprio, personale cammino alla ricerca dello spirito più genuino del territorio lucano.

Il viaggio comincia tra i Prodotti che CibusGaiae ha scelto di presentare, e dietro ai quali ci sono persone, saperi che si tramandano da generazioni e piccole realtà che ancora privilegiano la dimensione familiare e artigianale, rispettando la stagionalità delle proprie produzioni. A partire dal territorio, comincia un ideale tour tra tutte queste aziende: è possibile scoprire i sapori e i colori tipici della tradizione culinaria della Basilicata -quelli che vengono dalla terra come pure dalla cantina e dal frantoio, quelli dal forno e dal mulino, passando per quelli dal laboratorio- ed acquistarli, sostenendo in questo modo anche i progetti di finalità sociale che Basilicata Culture porta avanti; senza dimenticare l'opportunità di adottare un ulivo giovane, maturo o storico e partecipare anche alla raccolta delle olive.

Non solo. Si accennava al viaggio: gli Itinerari che qui vengono proposti vogliono essere una suggestione, (s)punto di partenza per coloro che amano andare alla scoperta della regione, tenendo come proprie coordinate la gastronomia, la spiritualità, ma anche l'arte e la cultura, nonché l'escursionismo sulle tracce dei briganti. Tra cantine e masserie, parchi e tratturi battuti dai pastori, il patrimonio artistico della Magna Grecia e quello del materano, e la costellazione di luoghi di culto e dedicati alla devozione popolare, ognuno può 'mappare' il territorio e scegliere da dove partire, e dove fermarsi: scoprire così la sua, di Basilicata, magari approfittando anche delle proposte di ospitalità selezionate direttamente da CibusGaiae. Rallentando l'andatura, fermando il tempo.

Infine c'è la Storia, ci sono le storie. Nei Racconti emerge, tra le pagine di alcune guide d'eccezione, quella che è la Basilicata letteraria: un patrimonio collettivo stratificato nei secoli e che non è solo un sentiero di lettura, ma anche un invito a partecipare. Il lettore/esploratore può infatti raccontare le suggestioni e gli stridenti contrasti di una terra che oggi guarda ostinatamente al passato per avere un futuro: scritture brevi della Basilicata odierna e che contribuiscono alla creazione di un nuovo immaginario lucano, in continua evoluzione.

Stampa Email